Ginnastica dolce - Firenze

Prenota Visita - Ginnastica dolce

Ginnastica dolce

Indice articolo

Movimenti lenti e graduali, accompagnati da una respirazione attenta e profonda, per ottenere un benessere totale di corpo e mente: sono tutte caratteristiche della ginnastica dolce, una tipologia di attività motoria in grado di adattarsi a chiunque, sportivi e non. Prevede, infatti, esercizi semplici da eseguire a corpo libero senza richiedere un particolare sforzo fisico ma, al contempo, estremamente utili per ogni singola parte del corpo.

Ginnastica dolce: cos’è

La ginnastica dolce, così come proposta dalle fisioterapiste di BGM Fisioterapia Firenze, consiste in una disciplina che prevede esercizi graduali che agiscono in modo mirato su determinati muscoli; l’obiettivo finale sta nel predisporre il corpo allo sport senza, tuttavia, caricarlo di stress eccessivo.

Di solito si eseguono posizioni di stretching, allungamenti ed esercizi di rinforzo di vario tipo, così da lavorare sulla mobilità articolare e sul tono muscolare.
Al contempo, non mancano esercizi incentrati sulla distensione dei muscoli del collo e della colonna vertebrale che, in molti casi, stanno all’origine di mal di schiena e rigidità varie.

La ginnastica dolce è tendenzialmente versatile, che ben si adatta alle esigenze delle singole persone e agli obiettivi che desiderano raggiungere: se si intende perdere peso o tonificare, gli esercizi più adatti sono quelli che coinvolgono gambe, glutei, addome e braccia, con esercizi di rinforzo come lo squat; se, invece, si desidera compiere un po’ di movimento per non condurre una vita totalmente sedentaria, allora si possono compiere esercizi di stretching e di attivazione muscolare, per mantenere la forza e riacquistare flessibilità ed elasticità.

Ginnastica dolce: a chi è consigliata

La ginnastica dolce, come accennato, può essere adatta praticamente a chiunque. Dato che non prevede movimenti stressanti o difficili, che possono quindi rivelarsi rischiosi, si rivela particolarmente indicata per:

  • anziani;
  • donne in gravidanza;
  • chi soffre di problemi legati alla postura;
  • persone sedentarie;
  • chi non ha mai praticato sport e vuole iniziare gradualmente;
  • soggetti obesi o in sovrappeso.

Non solo, perché gli esercizi proposti dalla ginnastica dolce possono essere utili anche a pazienti con patologie o condizioni mediche specifiche, soprattutto se soffrono di:

  • osteoporosi;
  • artrosi;
  • artrite o altre condizioni infiammatorie delle articolazioni;
  • malattie cardiache o polmonari;
  • malattie neurologiche;
  • depressione e disturbi dell’umore.

In questi casi è comunque consigliabile consultare il medico o lo specialista da cui si è seguiti per la patologia, e poi rivolgersi a professionisti del settore, come le fisioterapiste di BGM Fisioterapia Firenze.

Ginnastica dolce: come si svolge

Grazie alla sua versatilità, la ginnastica dolce può assumere forme differenti in base al soggetto e alla tipologia di esercizi eseguiti. In generale, nel corso di una seduta si svolgono:

  • allungamenti;
  • addominali;
  • esercizi di respirazione;
  • esercizi di equilibrio e propriocezione;
  • esercizi di rinforzo muscolare.

Tutti gli esercizi proposti devono essere eseguiti in modo graduale e mirato su alcuni muscoli dato che, come già detto, l’obiettivo è di allenare il corpo senza compiere troppo sforzo.

La maggior parte degli esercizi si svolge a corpo libero e non richiede alcuna attrezzatura ma, in alcuni casi, potrebbero essere utili i seguenti accessori:

  • tappetino fitness, per svolgere gli esercizi a terra su una superficie adeguatamente comoda per le articolazioni;
  • banda elastica, durante gli esercizi di tonificazione muscolare per aumentare la resistenza;
  • fitball e palla piccola, per rafforzare core e braccia;
  • bastoncini per l’equilibrio, ideali per la coordinazione;
  • pesi leggeri, per gli esercizi di tonificazione muscolare;
  • yoga block, che rendono alcuni esercizi meno stressanti per le articolazioni.

Ginnastica dolce: vantaggi e benefici

La ginnastica dolce è un vero e proprio toccasana in tantissimi contesti, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto mentale. Tra i vantaggi che offre all’organismo rientrano:

  • tonificazione generale del corpo;
  • aumento della flessibilità;
  • prevenzione di dolori posturali;
  • maggiore consapevolezza del proprio corpo;
  • miglioramenti cardio-vascolari;
  • promozione di uno stile di vita sano, attivo ed equilibrato.

Per quanto riguarda, invece, i benefici che la ginnastica dolce può apportare a livello mentale e psicologico non bisogna sottovalutare:

  • rilassamento;
  • sensazione di benessere;
  • rilascio delle tensioni.

In generale, l’attività fisica può sempre essere utile quando si affronta un periodo particolarmente difficile e stressante dal punto di vista emotivo; la ginnastica dolce, in particolare, con i suoi movimenti lenti che riducono lo sforzo al minimo, accompagna corpo e mente in un viaggio verso il benessere, rivelandosi efficace sia nel breve, sia nel lungo periodo.

Inoltre, una volta imparati, gli esercizi previsti dalla ginnastica dolce possono essere ripetuti in totale autonomia anche in casa o, durante la bella stagione, all’aperto.

Ginnastica dolce: rischi e controindicazioni

Il fatto che gran parte degli esercizi proposti dalla ginnastica dolce possano essere replicati autonomamente non deve far credere che la disciplina in sé sia totalmente priva di rischi; anche dei movimenti lenti e semplici, infatti, se eseguiti in modo scorretto possono provocare:

  • affaticamento muscolare;
  • dolori articolari;
  • contratture.

Proprio per questo motivo, è molto importante farsi seguire (soprattutto inizialmente) da professionisti, come le fisioterapiste di BGM Fisioterapia Firenze e, solo dopo aver imparato le procedure corrette, eseguire gli esercizi anche in casa.

Ginnastica dolce: fa bene agli anziani?

I suoi movimenti lenti e graduali e la richiesta di uno sforzo minimo fanno della ginnastica dolce l’attività fisica più adatta alle persone anziane. Nel corso della terza età è opportuno tenersi attivi e compiere movimento per affrontare la vecchiaia in salute e prevenire il rischio di cadute e infortuni di varia natura; in questo, gli esercizi previsti dalla ginnastica dolce sono assolutamente perfetti.

Ginnastica dolce: fa dimagrire?

Se si pratica ginnastica dolce con l’obiettivo di perdere peso bisogna tenere conto anche di altri fattori: la dieta alimentare, la quantità e la qualità dell’allenamento svolto e la tipologia di esercizi.

A giocare un ruolo fondamentale è proprio l’alimentazione dato che, nella maggior parte dei casi, il dimagrimento avviene a seguito di una riduzione dell’apporto calorico associata a costante attività fisica. In pratica, dato che sport e dieta alimentare sana vanno di pari passo, è opportuno consultare anche un professionista della nutrizione (oltre che fisioterapisti specializzati) in modo da tenere monitorato anche il peso.

Ginnastica dolce e ginnastica posturale: le differenze

La ginnastica dolce e la ginnastica posturale non sono la stessa cosa e la principale differenza che intercorre tra le due risiede proprio nella tipologia di esercizi svolti: mentre nella ginnastica dolce si compiono movimenti semplici, che vanno a sollecitare determinate parti del corpo, con la ginnastica posturale si eseguono degli esercizi mirati al trattamento e alla prevenzione di dolori posturali. In ogni caso, i benefici della ginnastica posturale sono altrettanto numerosi:

  • rinforza i muscoli posturali;
  • aumenta la resistenza;
  • migliora circolazione e respirazione;
  • allevia stress e tensioni.

Ginnastica dolce e pilates: le differenze

La ginnastica dolce può essere confusa anche con il pilates riabilitativo: nonostante siano molto simili, in realtà anche qui si ha a che fare con due discipline diverse tra loro.

Il pilates consiste in un esercizio anaerobico che punta a rafforzare il baricentro e a migliorare postura, flessibilità, equilibrio e tono muscolare; può essere praticato da persone di ogni età e da donne in gravidanza e le lezioni variano di intensità e difficoltà a seconda delle abilità e degli obiettivi dei partecipanti.

Ciò che il pilates e la ginnastica dolce hanno in comune è la capacità di rivelarsi una fonte di benessere per corpo e mente, allentando le tensioni, sciogliendo le contratture muscolari e tenendo a distanza i cattivi pensieri.

Altre prestazioni

  • Pilates riabilitativo

    Pilates riabilitativo

    Il Pilates è un metodo di allenamento che migliora la forza, la flessibilità e la postura. Può essere praticato da persone di tutte le età e livelli di forma fisica

    Continua a leggere

  • Ginnastica posturale

    Ginnastica posturale

    Alterazioni posturali possono causare dolore e disabilità. Fattori predisponenti sono età, sesso, e caratteristiche corporee. La fisioterapia valuta e tratta i problemi posturali. Gli esercizi di ginnastica posturale aiutano a correggere e prevenire i disturbi muscoloscheletrici, includendo stretching e rafforzamento muscolare.

    Continua a leggere